fbpx

WhatsApp

WhatsApp

WhatsApp

Header2022 1263WEBP

IL BLOG DI TREKKING ED ESCURSIONI

FERRATISTI PICASASSIANI AL LAGO MAGGIORE

Ferrata Picasass e Monte Camoscio

Panoramica ferrata tra montagna e lago

Giornata direi perfetta: clima mite, una bella e divertente ferrata, un bel gruppo allegro e la birra finale.

Abbiamo avuto tutti gli ingredienti per trascorrere una meravigliosa e divertente giornata tra lago e montagna.

Ci ritroviamo con tutti in quel di Gravellona Toce dove facciamo colazione nella nota bisteccheria, però noi al mattino mangiamo cappuccio e brioches sia inteso! Non vorrei mai che a metà ferrata occorre fare operazioni di disgaggio rocce pesanti!

Dopo aver sistemato la logistica auto per evitare di affollare il piccolo parcheggio eccoci pronti imbragati e carichi per questa giornata di primavera che sembra più una estate dalle tinte autunnali anche se siamo in inverno. Il giro di parole fa capire quanto sia strano questo inverno.

Iniziamo il nostro avvicinamento alla ferrata lungo un bel sentiero così ci scaldiamo le gambe

escursione bosco

Le chiacchiere aiutano a far passare l’ansia della prima ferrata e questa come battesimo direi che è sicuramente una bella sfida. La ferrata in se è molto ben attrezzata, fin troppo, ma questo ci garantisce una progressione ben protetta, per contro è verticale e con molta esposizione in alcuni punti, quindi vietato soffrire di vertigini!

Siamo all’attacco, a condurre la giornata la nostra Guida Alpina, Mauro che dopo le istruzioni di rito su come si usa il kit da ferrata inizia a condurci verso i piani alti di Baveno. Il sottoscritto rimane nelle retrovie a supervisionare le retrovie e a fare da “scopa” mentre fotografa come un paparazzo e controlla che tutti siano diligenti fischiando ad eventuali falli di rigore.

Si parte!

inizio via ferrata

La salita inizialmente è facile e ci permette di prendere confidenza con l’attrezzatura, ma il bello è nella parte centrale. Difatti eccoci al primo tratto che inizia a verticalizzarsi e in alcuni tratti a spanciare, che in gergo si definisce un passaggio dove la roccia ci obbliga a buttare indietro il peso e a sporgerci con la schiena verso il vuoto. Per i più sensibili è meglio non guardare sotto.

tratto verticale

Ma il primo passaggio “chiave” è sicuramente il fatidico traverso. Qui occorre usare un po’ di forza per vincere un piccolo strapiombo sulla roccia che cade verticalmente sulla parete. In questo punto l’esposizione è massima, sotto i nostri piedi ci sono circa cento metri di salto. Anche qui per i più sensibili meglio non guadare sotto e tirare dritto. Comunque questo tratto di ferrata è super protetto e se si seguono le istruzioni della guida tutto fila liscio e ci si diverte pure!

traverso ferrata

Il resto è simile, tratti più facili e rilassanti che ci permettono di ammirare il panorama dal punto di vista delle acquile e altri che richiedono impegno e un po’ di tecnica di arrampicata se non si vuole affaticare le braccia. Un piccolo ripiano ci concede una pausa per bere e rilassarci, ma il bello deve arrivare!

Eccolo

ponte tibetano

Un bel ponte tibetano, che poi di tibetano ha poco perché i ponti tibetani sono differenti. Comunque sia la giostra spaventa e piace nello stesso tempo e tutti si divertono alla grande.

Ponte fatto ferrata finita! Un ultimo tratto facile e rilassante e siamo in cima con una vista stupenda su Lago, prealpi e qualche quattromila in fondo. Di fronte a noi il Parco Nazionale Valgrande con le sue stupende montagne. Ora è tempo di mangiare e siamo pronti per una piccola e breve sessione di arrampicata. Mauro attrezza la corda e il recupero e via che siamo pronti! Ci vorrebbero le scarpette da arrampicata ma il bello è provare con gli scarponi, situazione che può capitare durante una escursione impegnativa dove occorre superare qualche roccetta. Qui dobbiamo superare un roccione da 10 metri su una placca di granito, quindi al limite massimo di sopportazione delle suole dei nostri scarponi. Beh direi che il test materiali ha evidenziato criticità e pregi delle calzature e comunque con qualche istruzione chi si è cimentato è riuscito a salire.

arrampicata

Ora si scende dal sentiero che in poco meno di un’ora ci riporta alle auto concludendo la giornata davanti ad una birra e con tanti progetti di future avventure nella testa.

Bravi tutti, soprattutto a chi per la prima volta ha affrontato la ferrata! Per loro la prossima sarà sicuramente affrontata con più serenità e capacità. La montagna in fondo, ci migliora.

arrampicata

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE FOTO

e-max.it: your social media marketing partner

INFORMAZIONI UTILI

INTERPRETARE LE DIFFI...

Difficoltà escursionistiche

Come capire se l'escursione che hai visto fa per te!

Interpretare le difficoltà escursionistiche non è cosa semplice per chi è alle prime armi. Qui trovi la descrizione delle scale di difficoltà sia secondo il CAI - Italia (T - E – EE…) e sia secondo il CAS – Svizzera (T1 – T2 …) ...

Leggi tutto...

COME PARTECIPARE ALLE...

Thumb Emoticonquestion

Gite in montagna organizzate con partenze da Milano e Novara.

Perché camminare con noi? Perché andare per monti significa conoscere il luogo che stai visitando e non è semplicemente il seguire zaino in spalla un sentiero indicato da un cartello o segnato su una mappa o il raggiun...

Leggi tutto...

INFORMAZIONI UTILI

INTERPRETARE LE DIFFI...

Difficoltà escursionistiche

Come capire se l'escursione che hai visto fa per te!

Interpretare le difficoltà escursionistiche non è cosa semplice per chi è alle prime armi. Qui trovi la descrizione delle scale di difficoltà sia secondo il CAI - Italia (T - E – EE…) e sia secondo il CAS – Svizzera (T1 – T2 …) ...

Leggi tutto...

COME PARTECIPARE ALLE...

Thumb Emoticonquestion

Gite in montagna organizzate con partenze da Milano e Novara.

Perché camminare con noi? Perché andare per monti significa conoscere il luogo che stai visitando e non è semplicemente il seguire zaino in spalla un sentiero indicato da un cartello o segnato su una mappa o il raggiun...

Leggi tutto...

CONTATTAMI


WhatsApp           Messenger

CONTATTAMI

WhatsApp

oppure


Messenger

ISCRIVITI AL CANALE


Telegram

Ricevi notizie e le news dell'ultim'ora sulle gite in tempo reale

ISCRIVITI AL CANALE


Telegram

Ricevi notizie e le news dell'ultim'ora sulle gite in tempo reale

Per entrare nell'area riservata effettua il login. Se non sei registrato devi registrarti come utente
 Davide Adamo - Accompagnatore di Media Montagna
     Via Monte Rosa 40
     20081 ABBIATEGRASSO (MI)
 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@northwestrekking.it

Associato a:

Amm Lombardia

GEA SIEB
SINW

 

Se vuoi ricevere la newsletter con le nuove proposte inserisci il tuo nome e la tua mail. ATTENZIONE: Con questa iscrizione ricevi solo la newsletter. Per iscriversi alle gite occorre registrarsi come utente.

Abilita il javascript per inviare questo modulo