UNA LUNGA GIORNATA TRA I LAGHI DI ANTRONA

Una fantastica escursione tra laghi, dighe, stambecchi e tanta natura in Valle Antrona.

AntronaCingCamp 7794Nel Parco Naturale alta Valle Antrona le sorprese non mancano, vi sono luoghi e sentieri selvaggi scavati dalle fatiche di uomini e donne laboriosi e dove si respira l’aria della vera montagna. L’escursione di questa domenica, prevista fino al lago del Cingino, è stata allungata fino alla diga di Camposecco passando per la lunga e famosa condotta dell’Enel.

Alla partenza la mattinata era frizzante, il termometro segnava 5°, anche il gruppetto di oggi era desideroso di scoprire questa zona ricca di acqua e ormai tinta dei colori autunnali. Dopo una breve pausa al bar per fare scorta di energie ci dirigiamo con l’auto alla diga di Campliccioli dove inizia il nostro sentiero.


Mi piace molto questo primo tratto dove corrono i vecchi binari della Decauville che serviva per la costruzione delle dighe tra gli anni ‘20 e ‘30. Il mio pensiero va alla enorme mobilitazione umana per poter realizzare simili opere che a distanza di 85 anni sono ancora visibili e sotto certi aspetti in discreto stato. Quando si dice che una volta si costruivano cose che dovevano durare è vero perché oggi esiste una politica economica basata sull’usa e getta che sta riempiendo il nostro mondo di rifiuti.
Il cammino è lungo e ci concediamo solo piccole pause, sufficienti per bere qualcosa, tirare il fiato e scattare qualche fotografia. Durante il nostro “viaggio” verso il lago del Cingino restiamo affascinati dai colori stupendi che l’autunno ci regala complice anche la giornata tersa e la neve che già ricopre le cime e i passi alti.AntronaCingCamp 7837
Raggiungiamo finalmente la diga dove la prima cosa che ci balza all’occhio è il suo muro con, in perfetto equilibrio, un paio di agili stambecchi intenti a leccare il salnitro che si forma in abbondanza sul muro. E’ sorprendente la naturalità e l’eleganza con cui questi artiodattili si muovono e ci soffermiamo sulla diga dove do qualche accenno sulla loro ecologia e su come sia possibile questa loro “dote naturale”.
Alla diga ci fermiamo anche per mangiare qualcosa e nel frattempo vedo negli occhi di qualcuno il desiderio di proseguire lungo la condotta dell’Enel. Siamo un po’ stanchi, ma la giornata è gradevole e l’orario ci potrebbe permettere ancora di proseguire senza andare incontro al buio. L’anello completo è una aggiunta di circa 4 Km di percorso pressoché pianeggiante, quindi non costa nessun ulteriore dislivello se non una breve ma ripida risalita alla seconda diga. Verificato che nessuno aveva problemi di orario per il rientro, ripartiamo e ci accingiamo ad entrare nella stretta ed angusta porticina della condotta Enel. All’inizio sembra di entrare in un luogo angusto e terrificante, ma una volta dentro e discesi i primi gradini rimane solo l’angusto ma nulla di terrificante. Il tunnel è lungo 2 Km ma sufficientemente illuminato, occorre comunque avere con sé una lampada in quanto alcuni punti non sono ben illuminati.
AntronaCingCamp 7858Usciti dal lungo e stretto tunnel sembra di rinascere, ma ciò che più affascina è la vista del Pizzo Andolla che svetta sopra il passo delle Coronette. Anche la vista verso l’Ossola, il Canton Ticino e più lontane le cime della Valtellina con a capo il gruppo del Bernina sono affascinanti. Dopo la breve pausa contemplativa affrontiamo il lungo traverso pianeggiante fino a raggiungere la breve ma ripida rampa che porta alla diga di camposecco.
Ci soffermiamo qualche istante per riprendere fiato e poi scendiamo a valle dove una volta arrivati alla macchina inizia a colorarsi il cielo di rosso anticipando il buio.
La giornata è stata molto lunga e faticosa in quanto il giro ad anello completo è di circa 17 Km di sviluppo con un dislivello complessivo di 1100 m. Le gambe e le “giunture” sono un po’ “rotte” alla fine, ma con una giornata simile ne è valsa veramente la pena. Bravissimi tutti ed in particolare le donne del gruppetto di oggi che hanno affrontato un percorso impegnativo dal punto di vista fisico, a loro va il mio più grande complimento.

AntronaCingCamp 7797

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE+

e-max.it: your social media marketing partner

Associato a:

 

GeaVcoLogo 80