Veia de Squetar

La “Veia di Squetar” è un lungo percorso che da Cravegna porta fino all'Alpe Devero, un tempo utilizzato dai pastori per l'estivazione del bestiame da pascolo. Questo viaggio di una intera giornata ripercorre un pezzo importante di storia rurale di queste affascinanti montagne.

Il percorso attraversa quasi interamente un bellissimo bosco misto di faggio e abete bianco, percorrendo in parte la mulattiera e in parte le vecchie condotte realizzate nei primi del novecento dalla Edison per il funzionamento delle centrali idroelettriche. Lungo questo percorso è ancora possibile vedere i segni di un passato fatto di lavoro della terra e di pastorizia come i terrazzamenti utilizzati per le coltivazioni o per delimitare le zone di pascolo. Ma è anche possibile vedere come l'utilizzo delle risorse è cambiato ed è passato da una attività prevalentemente rurale ad una attività di sfruttamento idrico finalizzato alla produzione di energia prima e alle attività turistiche poi.

Oggi questo percorso è oggi poco frequentato a livello escursionistico, in quanto l'Alpe Devero è raggiunto ormai da una comoda strada asfaltata e percorsi di questo tipo non sono stati più valorizzati, in quanto la domanda turistica di massa si era concentrata sulla parte alta del Devero. Attualmente gli unici fruitori di questo percorso sono sportivi con Mountain Bike che lo percorrono in discesa.

Oggi con la crescente domanda di percorsi alternativi e di vie di accesso escursionistiche nelle aree parco per un avvicinamento a queste aree sempre più etico, si rende necessario ripristinare questo lungo itinerario che dal paese di Cravegna conduce fino all'Alpe Devero.

e-max.it: your social media marketing partner

Associato a:

 

GeaVcoLogo 80