Ghiacciaio del Gries - GriesgletscherUn trekking ricco di storia panorami e natura

Il Passo del Gries è uno dei valichi alpini storici dell'Ossola, è stata per moltissimi secoli la porta di transito tra il nord europa e il mediterraneo, prima che venisse aperto il Sempione. Dagli studi e dai ritrovamenti di monete, questo passo è stato utilizzato fin dai tempi dei romani. Per capirne l'importanza basta osservare una cartina geografica, notando subito che l'Ossola è una valle orientata da sud a nord attraversando praticamente tutto il versante sud alpino.

Il Passo del Gries si trova proprio sulla punta più a nord dell'Ossola.

Il suo superamento non è difficile e permette di accedere facilmente sia in Vallese che in Ticino che a loro volta mettono in comunicazione il nord (Berna), l'ovest (Losanna e Ginevra) e l'est (Coira). Il grande musicista Wagner percorse questo passo nel suo viaggio da Berna a Milano nel Luglio del 1852. Il Gries è anche il passaggio obbligato della famosa Sbrinz Route l'antica via dei someggiatori che trasportavano formaggio e vino, da Stansstad, nei pressi di Lucerna, fino a Domodossola. Ogni anno vi è una rievocazione organizzata da una associazione turistica svizzera, un bel esempio di turismo volta a far conoscere e a mantenere viva una tradizione secolare.Passo del Corno Gries

Per apprezzare meglio questa zona vi è il trekking più classico chiamato "il giro dei tre passi": Gries, Corno e San Giacomo, che è possibile farlo anche in giornata se si è ben allenati, ma che se spezzato in due giorni permette di salire una cima, di apprezzare meglio l'ambiente circostante e conoscerne la storia e la natura. I panorami e le bellezze naturali sono la costante di questo trekking che ci porta a vedere da molto vicino il ghiacciaio del Gries e le sorgenti del fiume ticino, le praterie di alta quota e la geologia di queste montagne, tutte da scoprire e capire.

e-max.it: your social media marketing partner

Associato a:

 

GeaVcoLogo 80