Il Passo della RossaTrekking ad anello nella parte selvaggia del Devero

Il Passo della Rossa e la sua punta sono insieme al Cervandone i tra i luoghi più conosciuti del Parco Devero. In particolare la Punta della Rossa è la prima cima che ci appare in evidenza arrivando all'alpe con il suo colore rossastro e la sua cima dalla forma simile ad una pinna di squalo. Grazie a queste sue caratteristiche particolarie all'ambiente particolarmente roccioso e verticale lo rende severo e austero. Ma una volta giunti al passo la verticalità si trasforma in orizzonte e ci si trova catapultati in un ambiente quasi marziano. Il rosso delle rocce che compongono questo piccolo altipiano sospeso tra le guglie della Punta della Rossa e del Pizzo di Crampiolo, creano una atmosfera incredibile.

La piana è cosparsa di massi e detriti ed in alcune zone nascono dei piccoli laghetti dove spesso gli cresce una vegetazione tipica delle zone umide. A queste altezze la vegetazione cresce molto bassa, ma vista in questo ambiente roccioso sembra di trovarsi su un pianeta dove la vita sta iniziando a formarsi. Proprio questa è la sensazione che ho provato quando mi sono avvicinato a questi piccoli laghetti. Una delle zone umide al Passo della Rossa

La salita al passo della Rossa è un bellissimo itinerario, ma con una frequentazione non molto elevata, e ci permette di svalicare in territorio Elvetico, in quanto fa parte del percorso che collega la località di Devero con il piccolo paese di Binn in Svizzera. Da questo passo è possibile visitare il sottostante lago di Geisspfad. E' interessante vedere come sono differenti le rocce che compongono ilversante italiano da quello elvetico, dalle rosse rocce del Passo della Rossa, si entra nel chiaro di quello del lago Geisspfad. Questo è dovuto alla differenza sia di composizione chimica delle rocce e sia come conseguenza della loroossidazione.

Dal Passo della Rossa è possibile effettuare un anello che ci porta direttamente in una valletta laterale del Devero, dove il nome ci fa capire di che natura è fatta. La Val Deserta è un vallone prevalentemente roccioso posto a ovest del Lago di Devero, dove nella sua piana superiore è situato un piccolo alpe. Oltre ad avere un aspetto desertico è anche un vallone poco frequentato e per questi motivi più selvaggio rispetto alle altre zone del parco. Dal Passo della Rossa è possibile accedere a questo vallone salendo dapprima al passo di Crampiolo che ci permette poi di scendere lungo questa valle fatta di massi a volte instabili e terreno ripido. E' un tratto che richiede attenzione ela progressione pertanto risulta piuttosto disagevole. Inoltre in caso di nebbia è facile perdere l'orientamento. Una volta scesi alla piana della Val Deserta ci si trova in un ambiente straordinario fatto di acqua, rocce, prati e radi boschi di larice. L'alpe Valdeserta si trova adagiato vicino ad un grosso masso erratico, quasi a nascondersi da questo ambiente selvaggio. Una volta scesi al lago di Devero ci si ritrova nell'ambiente più "addomesticato" dove nei fine settimana si trovano molti turisti a fare la classica passeggiata attorno al lago o a mangiare in compagnia nei piccoli rifugi e ristoranti di Devero ottima anche per una degna chiusura di giornata in un ambiente straordinario.

e-max.it: your social media marketing partner

Associato a:

 

GeaVcoLogo 80